Il 22 giugno scorso è partita dall’Italia una segnalazione al Sistema rapido di allerta alimenti e mangimi per eccesso di cadmio all’interno di una partita di carne di cavallo congelata importata dal Belgio. In Europa non si tratta più di un caso isolato: lo si può affermare dopo una inchiesta in cui l’Investigative Reporting Project Italy (Irpi) ha lavorato per alcuni mesi con i giornalisti del settimanale belga Knack e del centro di giornalismo romeno RISE Project.

Sfruttando la normativa sul Foia, abbiamo chiesto e ottenuto dalla Commissione europea, dalle agenzie per la sicurezza alimentare di Romania e Italia e dall’agenzia per la protezione dell’ambiente romena, centinaia di documenti sui casi in cui è stata riscontrata la presenza di cadmio oltre i limiti nella carne equina. L’asse Romania-Belgio-Italia è sotto la lente di ingrandimento delle autorità europee e nazionali.

Share This