Il centro di giornalismo d’inchiesta Investigative Reporting Project Italy – IRPI cerca un fundraiser che lavori alla progettazione e all’implementazione delle attività di raccolta fondi dell’associazione in Italia, con un focus iniziale rivolto principalmente alle fondazioni, alle aziende e all’organizzazione di eventi. È gradita una conoscenza anche base dell’europrogettazione.

La figura ricercata si occuperà di coadiuvare il dipartimento di fundraising dell’associazione e collaborerà con due giornalisti di IRPI. Potrà svolgere il proprio lavoro in remoto, assicurando la propria disponibilità a effettuare trasferte per riunioni e incontri con donatori/fondazioni.

Il candidato ideale non dovrà necessariamente provenire dal mondo del giornalismo e della comunicazione, sebbene una conoscenza del settore rappresenterebbe un plus. IRPI cerca una persona esperta di fundraising, capace di appassionarsi a una realtà unica nel suo genere e alla sfida di far crescere in Italia il primo centro di giornalismo investigativo, nato sul modello dei grandi centri di giornalismo d’inchiesta già presenti all’estero.

IRPI è il primo centro di giornalismo investigativo in Italia costruito sull’impronta dei grandi centri di giornalismo d’inchiesta esteri come Cir, Icij, Occrp, Correctiv etc.

Dal 2012 a oggi, IRPI ha realizzato progetti di giornalismo investigativo di rilievo nazionale ed internazionale e pubblicato le sue inchieste in tutto il mondo. Le inchieste di IRPI sono state prodotte grazie a finanziamenti ricevuti da fondazioni straniere e dai grant per singoli progetti vinti dai giornalisti soci dell’associazione.

Per far crescere il suo impegno e aumentare la sua notorietà, IRPI punta a favorire nuove interlocuzioni con Fondazioni e enti filantropici italiani interessati a promuovere un giornalismo in grado con le sue inchieste di produrre un impatto sociale positivo, che favorisca la democrazia e la giustizia nei territori e tra i cittadini coinvolti dai progetti.

IRPI lavora su temi caldi come le mafie, il riciclaggio, l’ambiente, l’immigrazione. Un migliore sostegno economico all’associazione può garantire una spinta al giornalismo indipendente nel Paese, e oltre.

Non stiamo cercando solo un professionista, ma una persona con idee nuove, fresche, e con la voglia di convincere chi può donare a farlo, perchè l’Italia ha bisogno del suo “cane da guardia della democrazia”.

Ti chiediamo, dunque, se interessato, di inviarci:

  • il tuo curriculum;
  • una breve lettera di presentazione che spieghi il tuo percorso e le tue competenze e racconti il tuo interesse verso questa opportunità;
  • un breve documento che illustri la strategia di cosa faresti in sei mesi per assicurare fondi a IRPI a livello di fundraising individuale, ricerca di sponsorship aziendali, partecipazione a bandi europei e di marketing/ comunicazione.Il candidato ideale è:
  • laureato e specializzato in fundraising
  • esperienze di studio o lavoro in Italia e all’estero
  • con contatti italiani nel settore imprenditoriale e no profit
  • ha partecipato a bandi europei/ conosce l’europrogettazione
  • in grado di redarre un piano di raccolta fondi e sviluppo di un’organizzazione non-profit
  • vanta un’esperienza di successo, anche volontaria, nel campo del fundraising
  • appassionato all’editoria e al giornalismo
    dinamico, autonomo, creativo, che sappia fare squadra, in grado di lavorare per obiettivi anche in ambienti non del tutto strutturati.

Invia la tua candidatura entro il 28 di settembre a info@irpi.eu

 

Pin It on Pinterest

Share This