Quando è stato assassinato il 21 febbraio scorso, il giornalista Jan Kuciak – del giornale slovacco Aktuality – faceva parte di una squadra internazionale di reporter che stava ricostruendo le vicende attorno al cartello della famiglia Aquino. Jan intendeva ricostruire i modi in cui questi narcotrafficanti riciclassero il denaro nel suo Paese, la Slovacchia.

Dopo la sua scomparsa, la squadra di giornalisti coordinata dall’Organized crime and corruption reporting project (Occrp) e composta da giornalisti d’inchiesta di IRPI, Investigace e Heut Nieusblad, ha continuato a lavorare all’inchiesta di Jan.

Quello che ne viene fuori è uno spaccato che racconta la potenza criminale nel narcotraffico di una delle più importanti famiglie mafiose in Europa, e un fil rouge del riciclaggio che porta fino alla Slovacchia.

Realizzato con il supporto di journalismfund.eu.

Frutta connection“, di Cecilia Anesi e Giulio Rubino.
23 Luglio 2018
Frutta, droga e ‘ndrangheta: il filo rosso del narcotraffico internazionale“, di Cecilia Anesi e Giulio Rubino.
23 Luglio 2018
Share This