Oligarchi, politici, affaristi. C’è un fiume di denaro che da Mosca e dai Paesi dell’ex area sovietica è arrivato in Italia. Investimenti non dichiarati oppure transitati attraverso complicati schemi offshore per far perdere le tracce dell’origine dei soldi.

ARTICOLI

Dal Metropol alla Trump Tower, passando per la Sicilia

di Gianluca Paolucci, Luca Rinaldi, Cecilia Anesi | 9 ottobre 2019

Gli incroci tra Vito Nicastri, condannato per associazione mafiosa, e gli uomini dell’oligarca che ha fatto perdere il posto all’avvocato del presidente Usa. Citati anche nel rapporto della Gdf sulla trattativa per i soldi alla Lega.

Un comico diventato presidente, un magnate dell’acciaio finito in bancarotta, un oligarca dato per finito. Come Cantù (CO) è diventata il crocevia degli interessi dei potenti dell’Ucraina.

La maxifrode russa finita in Italia tra yacht, vacanze e conti bancari

di Lorenzo Bagnoli e Gianluca Paolucci | 22 aprile 2019

Nelle carte di Troika Laundromat i soldi del caso Magnitsky spesi nel nostro Paese. Il ruolo di Unicredit e Ubi.

‘Lavanderia Italia’, così i soldi russi hanno comprato il meglio del Belpaese

di Lorenzo Bagnoli, Gianluca Paolucci, Cecilia Anesi e Matteo Civillini | 5 aprile 2019

Circa 2 mld di euro, soldi russi finiti in Italia e serviti per comprare di tutto: tenute in Toscana e yacht, collezioni di grandi stilisti, macchinari per l’industria, e molto altro. Soldi di provenienza dubbia

Vardanyan, la rete dell’oligarca: beneficenza, istruzione e lobby pro-famiglia

di Lorenzo Bagnoli, Gianluca Paolucci, Cecilia Anesi e Matteo Civillini | 5 aprile 2019

Eventi di beneficenza. Oligarchi russi sotto sanzioni americane. La rete mondiale dei movimenti per la famiglia. Il processo per corruzione a Luca Volontè. Al centro, il banchiere armeno Ruben Vardanyan.

Share This