Ero alla ricerca di leader, ma mi sono reso conto che leadership significa essere il primo ad agire – Edward Snowden

 

Non possiamo arrestare nessuno. Possiamo però accendere i riflettori sui corrotti. E’ il nostro lavoro. Aiutaci a farlo.

COS’È IRPILEAKS

La piattaforma online per condividere con noi informazioni e documenti in maniera sicura e anonima.

Sei in possesso di documenti che dimostrino un illecito? Allora abbiamo bisogno di te.

In quanto giornalisti, ci sentiamo investiti del dovere di informare la società civile su atti corruttivi, crimini e abusi di potere da parte di funzionari pubblici, società e imprenditori. Per farlo abbiamo però bisogno di prove. Se ne sei in possesso, condividile con noi. Faremo del nostro meglio per difendere il tuo anonimato e prendere tutte le misure precauzionali necessarie durante il processo di comunicazione.

Non possiamo arrestare nessuno. Possiamo però accendere i riflettori sui corrotti. E’ il nostro lavoro. Aiutaci a farlo.

Che cos’è un whistleblower?

Non esiste ancora una definizione universalmente riconosciuta. Tuttavia, la legge “Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell’ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato” approvata definitivamente il 15 novembre 2017 definisce il whistleblower come “il pubblico dipendente che, nell’interesse dell’integrità della pubblica amministrazione, in buona fede segnala all’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC), o denuncia all’autorità giudiziaria ordinaria o a quella contabile, condotte illecite di cui è venuto a conoscenza in ragione del proprio rapporto di lavoro”.

Che cos’è IrpiLeaks?

Grazie al Centro Studi Hermes per la Trasparenza e Diritti Umani Digitali, IRPI ha messo a punto la piattaforma IrpiLeaks per favorire la condivisione di informazioni ‘sensibili’ da parte di una fonte che preferisce restare anonima o che, considerato il contenuto delle informazioni in questione, richiede un certo livello di sicurezza nella trasmissione e nella gestione della comunicazione.

IrpiLeaks, basandosi sul software GlobaLeaks progettato dal Centro Studi Hermes per la Trasparenza e Diritti Umani Digitali, permette proprio questo. Accedendo a IrpiLeaks verrai reindirizzato alla piattaforma con cui è possibile inviare ai membri di IRPI informazioni e documenti in forma anonima.

Se sei a conoscenza di possibili forme illecite su appalti, episodi di corruzione, disastri perpetuati a livello ambientale, abusi e soprusi, truffe o frodi e vuoi denunciarli all’opinione pubblica ma hai dei timori per la tua incolumità o per possibili ripercussioni, con IrpiLeaks la trasmissione delle informazioni raggiunge un livello di sicurezza tra i più alti oggi esistenti. L’intero sistema si basa sull’utilizzo di Tor, già integrato nella piattaforma. Tor è riconosciuto come la miglior tecnologia di anonimato a disposizione degli utenti su internet, ed è costantemente soggetto a revisioni da parte di esperti della sicurezza. Tor garantisce che nessuna traccia personale rimanga su IrpiLeaks.

Quando usi Tor per fare una segnalazione, la tua identità e i tuoi contenuti sono protetti da chi eventualmente sta intercettando il traffico della rete. Purtroppo non è possibile essere sicuri al 100% che qualcuno, in un momento futuro, non trovi delle tracce che riconducano alla segnalazione, o che magari essendo controllato personalmente sul tuo computer non vengano rintracciati dei movimenti o i documenti che sono stati inviati. Per ridurre al minimo questi rischi è dunque consigliabile accedere alla piattaforma usando Tor in prima persona.

Inoltre, sei caldamente invitato a prendere visione del nostro Gestione dei dati e politiche editoriali prima di inviarci una segnalazione.