di Cecilia Anesi, Lorenzo Bagnoli, Matteo Civillini e Giulio Rubino

È a Londra che si nasconde la cassaforte di Massimo Carminati, l’estremista di destra indicato come il capo di mafia Capitale, attualmente sotto processo con l’accusa di associazione mafiosa. Dietro l’angolo, sotto gli occhi di tutti fin dalle prime fasi delle indagini, il tesoro è protetto nella capitale finanziaria d’Europa da un complicato meccanismo di scatole societarie e dalla segretezza che tutela la finanza internazionale.

Case, ristoranti, società. Sono in Inghilterra le ricchezze del Cecato. L’Espresso ha ricostruito i percorsi dei soldi tra banche e offshore.

– L’articolo è stato pubblicato su l’Espresso il 24 aprile 2017 –

Pin It on Pinterest

Share This
Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter

Per ricevere al tuo indirizzo le nostre ultime inchieste, articoli e novità.

Sei stato iscritto con successo! Controlla la tua cartella SPAM per confermare l'iscrizione.